L’IDEA PROGETTUALE

Another World Arte in città per immaginare il futuro è un complesso progetto di rigenerazione urbana che prevede l’intervento di artisti e artigiani che interessa l’area di Via Dina Galli in cui si trova la sede della ASL Servizio Tutela Salute Mentale e Riabilitazione Età Evolutiva nel quartiere Vigne Nuove.

Another World ha in nuce nel titolo stesso scelto l’idea della possibilità di cambiare prospettiva di vedere e vivere il mondo e lo spazio che ci circonda con occhi nuovi. L’intero progetto prevede la realizzazione in step successivi di tre diverse fasi riguardanti rispettivamente l’area antistante l’ingressola facciatal’area esterna adiacente (uscendo a sinistra) .

Il tema, in linea con l’identità stessa e la funzione del luogo sarà dunque la trasformazione possibile solo a partire da un rinnovato contatto con l’elemento naturale, vegetale e animale in cui immergersi in pieno, per poi compiersi nell’essere umano grazie a stimolanti immagini suggestive provenienti da un modo della fantasia e del fumetto che ci aiuteranno a riconoscere difficoltà sentimenti e paure potenzialità e a indentificarci e a riflettere.

L’intento è restituire alla cittadinanza questi spazi articolati e complessi alla cittadinanza che grazie agli interventi artistici e ad una narrazione nuova, potranno tornare ad essere, spazi da vivere, con laboratori dedicati alle arti visive e altre attività culturali in cui ritrovarsi in un’atmosfera positiva e stimolante spazi sorprendenti da leggere in ogni dettaglio.

Il saper fare degli artisti e degli artigiani insieme che utilizzeranno materiali naturali e di risulta, diventerà parte stessa di questo nuovo sentire offrendo spunti per attività collettive e iniziative sociali.

Gli interventi sono partecipati e talvolta collettivi come nel caso delle scale decorate in mosaico con i lavori realizzati dai bambini e dai ragazzi stessi.

Le attività laboratoriali e i workshop gratuiti organizzati nel corso degli interventi hanno tra gli obiettivi principali:
1) Migliorare le condizioni socioculturali dei bambini dei partecipanti, l’inclusione, 2) Sviluppare competenze e abilità manuali
3)Accrescere il senso di autostima e di autoefficacia
4) promuovere il benessere psicofisico e prevenire il disagio sociale.
5) Rendere dunque “fertile” un territorio offrendo a bambini e giovani opportunità mirate e costruite anche in base alle esigenze specifiche dei pazienti del TSMREE lavorando in collaborazione con la ASL Roma1 che supervisiona e monitora le attività stesse.

Questo video creato per la raccolta fondi sulla piattaforma Produzioni dal Basso mostra le condizioni dello spazio prima dell’inizio del progetto.

Gli artisti coinvolti nel progetto Another World hanno accettato di partecipare per aiutarci a creare un percorso significativo che restituisca identità allo spazio e possa essere anche un percorso terapeutico.

OTTOBRE 2020

NOVEMBRE 2020

L’artista Gola Hundun ha trasformato l’area di accesso in una caverna piena di rigogliose piante preistoriche di figure animali di colore rosso realizzate con il contributo dei giovani pazienti della ASL che hanno donato la loro voce imitando versi degli animali che si possono ascoltare attraverso un QRcode

GOLA HUNDUN “Canto d’Antro”

FEBBRAIO 2021
Gli artisti Solo e Diamond hanno dipinto Poison Ivy bellissima eroina creata nel 1966 dagli autori di Batman che ha il potere di far rigenerare le piante.


SOLO E DIAMOND febbraio 2021 “Listen to me Ivy”, area di accesso al TSMREE

I LABORATORI
In occasione di questo intervento tra febbraio e marzo 2021 abbiamo lavorato con i ragazzi del TSMREE ad un ciclo di 4 laboratori dal titolo “I superpoteri che vorrei”

  • Abbiamo scoperto insieme, supereroi e superpoteri
  • Con Viorika i ragazzi hanno creato un proprio alter ego supereroe e imparato a realizzare un pop up
  • Con Andrea hanno scoperto come creare la pagina di un fumetto posizionando in una scena il proprio supereroe e sperimentando la china per disegnare il fondo
  • Con Diamond e Solo gli artisti che hanno dipinto Poison Ivy e Batman nel corso del 4 incontro a cui abbiamo dato un nome tutto suo “Su la maschera” che si è svolto all’aperto nel porticato un gruppo di bambini e ragazzi con alcune mamme hanno creato ciascuno la propria maschera da supereroe a partire da una maschera bianca l’hanno trasformata aggiungendo dettagli e oggetti che rappresentano i superpoteri scelti.

LABORATORIO “LA PICCOLA BOTTEGA DI MOSAICO”
MAGGIO GIUGNO 2021
la mosaicista e restauratrice Anna Paola Franceschi insegna ai bambini e ai ragazzi coinvolti la tecnica del trecandìs inventata dall’artista Gaudì, che prevede l’uso di maioliche colorate di recupero per realizzare tessere di mosaico e forme complesse, nel corso di laboratori rivolti a bambini e giovani utenti del TSMREE selezionati dai medici della ASL i piccoli apprendisti imparano a realizzare parti di mosaico con cui poi saranno rivestite le scale di accesso al servizio partecipando così in prima persona alla rigenerazione dello spazio.

IL MURO DEGLI STATI D’ANIMO
giovani artisti selezionati attraverso una call realizzeranno un muro collettivo con riquadri dedicati agli stati d’animo scelti nel corso di incontri laboratori sul tema che coinvolgono bambini, giovani e anziani.

Periodo da definire


Lucamaleonte dipingerà tre muri con Favole di Esopo nell’area adiacente esterna – periodo da definire


Gola Hundun si occuperà anche della facciata e del giardino realizzando installazioni di nidi e piccoli interventi pittorici e creando un nuovo abitat per il giardino in collaborazione con un artigiano designer.

Con il patrocinio di
ASL Roma 1 e Municipio Roma III


Con il sostegno di
ANSVI  Accademia di Neurologia dello sviluppo, Laboratorio Apprendimento

In collaborazione con
Ater Roma – ADHD Lazio – odv -Associazione Italiana Famiglie Adhd , CSV Centro di servizi per il Volontariato, ANGSA Lazio Onlus – Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistico

Scuola Romana dei fumetti

Si ringrazia
ClochArt B&B

Se vuoi saperne di più per sostenere il progetto con una donazione o partecipare come supporto volontario alle attività organizzative contattaci scrivendo a ecodellarte@gmail.com